milano-cielo

RESPIRO

Quando non abbiamo la possibilità di vivere la nostra energia vitale, quando l’ambiente o i condizionamenti ci portano a reprimerla, il respiro si contrae e diventa superficiale. Riaprire le porte, lasciandoci trasportare dall’onda del respiro, ci permette di entrare in contatto con le nostre emozioni più profonde e con l’abbondanza di energia vitale che abbiamo dentro: quell’immobile “centro del ciclone”, che è da sempre presente in noi ed aspetta solo di essere scoperto.

"Nascosta nel vostro corpo si trova un'immensa riserva di energia: deve essere risvegliata, attivata, incanalata verso la meditazione. (...) E lo strumento più vicino e più facile a vostra disposizione è l'attività respiratoria. (...) Più aumenta la quantità di ossigeno nel corpo, più diminuiscono le impurità (...) e per la mente è difficile funzionare se le impurità fisiche vengono eliminate".

Osho, Il battito dell'assoluto

CALENDARIO